Perché imparare a programmare?

Il Piano Nazionale Scuola del 2015 ed il Piano Nazionale Scuola Digitale, ha promosso l’iniziativa "Programma il Futuro" dove introduce in modo esplicito il Pensiero Computazionale nella scuola primaria: Oltre a Leggere, Scrivere e Calcolare, bisogna insegnare ad ogni bambino a pensare in modo “Computazionale” .

L’obiettivo dell’insegnamento del Coding infatti, non è formare una generazione di nuovi programmatori, ma educare i più piccoli al “Pensiero Computazionale”.

 

Cosa è il “Pensiero Computazionale”?

E’ un processo mentale che ormai, tutti dovrebbero possedere:

E' LA CAPACITÀ DI ANALIZZARE UN PROBLEMA, CAPIRLO, SCOMPORLO, PER COSTRUIRE E DESCRIVERE UN PROCEDIMENTO COSTRUTTIVO CHE PORTI AD UNA SOLUZIONE CREATIVA ED EFFICACE DEL PROBLEMA.
Soluzione che deve poter essere descritta e trasferita ad un altro individuo (o macchina), in modo non ambiguo.

Per riuscire bene nel proprio futuro professionale infatti, i giovani dovranno “imparare ad imparare” e non limitarsi a fornire risposte preconfezionate.

 

 

 

Perchè utilizzare il "Coding”?

Esistono vari modi per acquisire il Pensiero Computazionale, ma con il Coding lo si apprende in modo intuitivo e divertente!

I ragazzi sanno fare un uso esclusivamente "strumentale" della tecnologia ma non ne conoscono in modo approfondito le potenzialità e sono soggetti passivi nella fruizione dei dispositivi.

Il Coding aiuta i più piccoli a pensare meglio e in modo creativo, stimola la loro curiosità attraverso quello che apparentemente può sembrare solo un gioco.

Il Coding consente di imparare le basi della programmazione informatica, insegna a “dialogare” con il computer, a impartire alla macchina comandi in modo semplice e intuitivo.

Con Scratch per esempio, i bambini imparano a programmare divertendosi. Attraverso una serie di giochi ed esercizi interattivi, basati su un’interfaccia visuale, il bambino può determinare le azioni di uno o più personaggi spostando blocchi o oggetti grafici su un monitor.

Il segreto sta tutto nel metodo: poca teoria e tanta pratica...

 

Cosa è "SCRATCH"?

"Scratch" è un programma gratuito per la programmazione a blocchi, detta anche programmazione visuale, creato dal MIT (Massachusetts Institute of Technology di Boston) con lo scopo di avvicinare i bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni al Coding e al Pensiero Computazionale.

I bambini si trovano davanti ad un tablet o monitor di un PC, ed in maniera semplice ed intuitiva, imparano ad animare, a far prendere vita e far muovere i loro personaggi in base alla storia che vogliono raccontare.

Programmare con Scratch consiste nell’impilare blocchi, che presentano forma e colore dipendenti dall’istruzione che si vuole utilizzare, come si fa con i mattoncini delle costruzioni, assemblando pezzo dopo pezzo.


Imparano così a raggiungere un obiettivo prefissato ed a risolvere errori “di programmazione”.
Inconsapevolmente hanno scritto righe di codice informatico, anche se materialmente hanno solo spostato dei blocchetti colorati.

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti da Coderdojo Brianza.

CONTATTI

Giampiero Airoldi - 328 9372474

giampiero.airoldi@gmail.com

AREA RISERVATA

Accedi alla nostra area riservata.

Copyright © 2019 CoderDojo Merate. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Nota! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.